FK is coming to town...

Homepage

Regole

faq

Contattaci

Registrati

Lun 18 Dic

clicca per mostrare scadenze 2 scadenze...

Mar 19 Dic

 6 scadenze...

Mer 20 Dic

 3 scadenze...

Gio 21 Dic

 1 scadenze...

Ven 22 Dic

 4 scadenze...

Sab 23 Dic

 4 scadenze...

BAR FANTASPORTAL klide sprugola 18/12 10:03 Bollettini: 0
Conosciamoci meglio!
Foto di Aldo89

Aldo89

Nome: Aldo Crisafi
Luogo e anno di nascita: Paternò (CT), 13/04/89
Residenza: Paternò (CT)
Su fantasportal da: 15/06/2005 12:14
Ruolo: Giocatore, co-gestore del fantacalcio innovativo e GM del ciclismo a squadre.

Il palmares di Aldo89

  • 2017 - Tennis New Haven WTA
  • 2016 - Ciclismo Classic Impanis
  • 2016 - Ciclismo Cyclassic Hamburg
  • 2016 - Pallanuoto Olimpiadi (F)
  • 2015 - Tennis Montpellier ATP
  • 2012 - Equitazione Olimpiadi
  • 2010 - Ciclismo Rund um K÷ln
  • 2009 - Calcio Prelim. UCL Scozia
  • 2009 - Ciclismo Eschborn-Frankfurt City Loop
  • 2009 - Tennis Wimbledon ATP
  • 2008 - Biathlon Coppa del mondo Sprint (M)
  • 2008 - Ciclismo Tour de Suisse
  • 2008 - Ciclismo Tirreno - Adriatico
  • 2007 - Tennis Stoccarda WTA
  • 2006 - Calcio Ligue 1

L'intervista a Aldo89

(29/06/2006)

Intervista a cura di dindirì

Dopo la promessa non mantenuta di proporvi un'intervista immediatamente dopo quella di rizz23 (a causa di problemi d'incompatibilitÓ di orario) mi vedo costretto a cambiare all'ultimissimo secondo personaggio scusandomi con l'utente col quale avevamo cominciato a fare la nostra chiacchierata. Ringrazio moltissimo Aldo89 per la disponibilità a farsi intervistare all'ultimo momento e mi accingo a presentarvelo sicuro che sarà di vostro gradimento.

Redazione: Allora Aldo, cominciamo parlando un po' di te. Raccontaci qualcosa della tua vita, della tua famiglia, delle tue storie sentimentali. Prego, hai carta bianca per cominciare come preferisci.
Aldo: Allora, intanto ciao a tutti, mi chiamo Aldo ho 17 anni, purtroppo studio, l'anno prossimo farò il quinto anno del liceo scientifico. Storie sentimentali? Ehm... periodo brutto, per ora sono single, ma la porta la lascio sempre aperta per nuove esperienze.

Red: Avendo per le mani uno studente possiamo per un momento sviare il discorso e farci gli affari tuoi chiedendoti com'è andato l'anno scolastico appena concluso. Vogliamo sapere tutti i tuoi "buchi" e quali materie proprio non sopporti.
Aldo: Quest'anno non è andato molto bene perché un po' ero fidanzato, un po' mi annoiavo a studiare e rimandavo sempre, ma alla fine, con tanta fatica ho recuperato tutto. La materia che odio di più è la filosofia: per me non ha senso e non mi entra in testa; subito dopo il latino e la storia dell'arte, materie che non ho mai studiato in quattro anni.

Red: Chiaramente adesso sai che dovrai spiegarci cosa prevedeva il pensiero di Kant! A parte gli scherzi, quanto influiva FS sulla tua poca voglia di studiare regolarmente?
Aldo: FS influiva a volte un bel po', soprattutto nei periodi in cui c'erano tante competizioni, perché seguivo le gare per vedere cosa facevano le mie scelte, dico quando c'era il tennis, lo sci e il calcio, soprattutto. P.S. Kant non ho la minima idea di chi sia!

Red: Cominciamo a parlare di cose serie. Sul tuo palmarès spicca senza dubbio la vittoria nel campionato di calcio francese. Come hai vissuto questo evento e quando hai cominciato a crederci veramente?
Aldo: A inizio stagione era il campionato a cui davo meno importanza e facevo le scelte con leggerezza, poi, dopo un bel po' di partite, mi sono accorto di essere stabilmente nei primi venti e allora mi sono detto se mi impegnavo un buon piazzamento lo potevo ottenere. Diciamo che a metà del girone di ritorno ho iniziato a credere nella vittoria perché oscillavo sempre tra la seconda e la decima posizione. Sicuramente è stato molto emozionante, anche perché all'ultima giornata mi è servito un gol all'ottantacinquesimo per portare a casa la mia vittoria più importante.

Red: Oltre a questa tua affermazione assoluta ti sei fatto notare pure per qualche tappa ciclistica nei giri importanti. Come mai uno come te, che solitamente nelle classifiche delle corse non riesce a emergere dalla massa, ha avuto quelle grandi intuizioni nella tappa vinta al Tour de France e nelle due conquistate al Giro d'Italia? Hai qualche segreto particolare?
Aldo: Al Tour ero ancora inesperto in quanto era il mio esordio ciclistico e avevo capito che giocare il canguro McEwen subito non era giusto e quindi lo giocai in una tappa dove già in molti l'avevano giocato e così fui premiato (vinsi al fattore Z); al Giro la vittoria con Ivan Basso era studiata: infatti l'avevo scelto il 5 maggio, prima dell'inizio della corsa rosa, e mi è servito perché anche questa volta ho vinto al fattore Z. Poi la vittoria con Michael Schumacher, ops volevo dire Stephan, è stata fortunata: volevo la fuga, ma non era facile sapere già il 5 maggio che sarebbe partito, quindi mi ritengo molto fortunato; ci sono poi andato nuovamente vicino con Sella qualche giorno pi¨ tardi. Purtroppo mi manca la continuità per lottare per la classifica generale, ma di piazzamenti nelle tappe ne ho fatti parecchi... Magari al Tour arriverà la continuità per farmi notare in classifica generale.

Red: Quindi questa è una dichiarazione di guerra in vista del Tour de France che comincerÓ Sabato?
Aldo: Ehm... in teoria è una dichiarazione di guerra, ma in verità non ho ancora guardato nulla, né start list, né altimetrie. Venerdý sera farò le scelte, cosi magari qualche tappa al fattore Z la prendo (magari battendo Irene, ihihi). Ora incomincio a documentarmi, così vincerò questo tour; mi piace vincere in Francia: dopo il campionato di calcio potrei bissare e magari chiedere pure la cittadinanza onoraria francese.

Red: Eccoci d'innanzi a un accanito sostenitore del fattore Z, uno che, comunque si evolveranno i regolamenti, grazie ai successi rimediati nel ciclismo, non disdegnerà mai quel particolare cavillo regolamentare che tanto si cerca di abbattere. A proposito di regole avresti qualche novità da proporre ai vari GM o ai parrucconi stessi per migliorare ancora (nel possibile) questo magnifico sito?
Aldo: Mah... qui è tutto perfetto; secondo me bisogna fare qualcosa solamente per le grandi classiche del ciclismo perché si trovano troppi con lo stesso punteggio, magari alzare le scelte a un capitano pi¨ quattro gregari potrebbe variare un po' di più le scelte. Per il resto tutto fantastico e mi è piaciuto molto il monotennista, infatti, così facendo, si sta più attenti alle scelte da fare perché sai che se sbagli devi stare a guardare (come sono riuscito a fare io, nell'attuale Wimbledon sia al maschile che al femminile), mentre prima magari si facevano scelte più rischiose, tanto se andava male restava l'altro fantatennista.

Red: In questo sport come sei messo? Hai ottenuto risultati di prestigio, classifiche competitive?
Aldo: L'unico risultato di prestigio lo stavo ottenendo quest'anno in Qatar dove avevo Federer in finale che ha pensato bene di perdere con Nadal quando era un set avanti. Nelle classifiche staziono attorno alla ventesima posizione sia nell'ATP che nel WTA, ma dopo Wimbledon precipiterò un po' perché l'anno scorso avevo esordito bene.

Red: Quali altri sport ti appassionano maggiormente, ma magari non ti dànno i risultati che speravi di ottenere quando hai visto per la prima volta che c'era anche quella determinata disciplina?
Aldo: Mi appassionano le moto, lo sci e la formula uno. Mentre nei primi due sport, bene o male qualcosa fuori l'ho tirata (soprattutto in nelle moto 125), in F1 non riesco proprio a fare una scelta giusta. Mi stavo invece appassionando alla MLB, dove con molta fortuna prendevo tutte le vittorie; poi ho saltato un po' di scelte e, una volta abbandonato la vetta della conference, adesso non scelgo quasi mai.

Red: Oltre ad essere un accanito giocatore su fantasportal, sappiamo che ti impegni moltissimo anche nella realizzazione e gestione del fantacalcio innovativo con Fabio e nell'aggiornamento del ciclismo a squadre. Come ti è venuto in mente di addossarti tutta questa massa di "lavoro" extra?
Aldo: Diciamo che per il fantacalcio innovativo non avevo molto da fare e ogni volta controllavo se c'erano errori fino a quando sono diventato un vero e proprio gestore del gioco insieme a Fabio. Per quel che riguarda il ciclismo a squadre l'ho fatto per imparare a usare un po' meglio Microsoft Excel; ero curioso di come si facevano i calcoli e devo dire che grazie a Lucius qualcosa in più l'ho capita, anche se non sarei capace di creare da solo un programma di gestione delle macro.

Red: Restando in tema di ciclismo a squadre che ci dici della tua squadra di giovani promesse che dopo un inizio spettacolare ha subito il recupero dei Succhiaruote? Come vi apprestate a vivere questo Tour de France?
Aldo: La mia squadra, secondo me, ha un potenziale molto buono. La G.S.FUGACONTINUA ha lasciato il giro ai Succhiaruote per non rendere noioso il gioco, ma al Tour vi faremo vedere tutto il nostro valore... Per restare in tema, ringrazio forzagenoa, polle, gabar, gattofuria (il nostro capitano) e dany76, i miei fantastici compagni di squadra.

Red: Chi di loro ti ha impressionato di più per continuità e rendimento? E chi, delle altre squadre ti fa più paura e preferiresti averlo dalla tua parte piuttosto che contro?
Aldo: Lorenzo (forzagenoa) è sempre presente, veramente bravo; anche gabar si vede spesso, è di continuo davanti nelle classifiche. Delle altre squadre Lucius senza dubbio è veramente bravo; avere in squadra uno come lui è un bene. Ma sinceramente io sono contentissimo della mia squadra e spero resti così, con questi sei per tanto tempo.

Red: Siamo così arrivati alla zona calda dell'intervista. Quella in cui il perfido Dindirì si appresta a torturare i malcapitati utenti affinché gli rivelino i nomi. Cominciamo da quelli che più ammiri.
Aldo: Allora, ammiro i miei compagni del ciclismo, l'intervistatore (a cui portato un bel po' di sfiga nel calcio quest'anno), Lucius (troppo bravo), Francesco (anche se è palermitano, ma mi fa le scelte quando ne ho bisogno ed è un ottimo amico). Ce ne sarebbero altri, ma mi fermo a quelli più importanti.

Red: Passiamo ora a quelli che tieni conservati sul libro nero.
Aldo: Allora, conservati nel libro nero abbiamo in prima posizione Irene (che mi ha battuto in coppa di Francia e ancora non mi è andata giù anche se mi sono vendicato), poi meby (è lui il tifoso del Torino vero) e tutti coloro che vanno contro la Juventus, soprattutto i tifosi del toro. E poi, chiunque mi arrivi davanti nei miei fantasport preferiti va scritto nel libro nero.

Red: Siamo così giunti alla fine della nostra chiacchierata settimanale (o bisettimanale, da un po' di tempo a questa parte). Adesso, come ad ogni utente ti lascio qualche riga per poterti sfogare, salutare, insomma dire ciò che ti passa per la testa.
Aldo: Allora, intanto vi dico che non so che scrivere, visto che ho già detto molto. Comunque, questo sito è veramente fantastico e il consiglio che do a tutti e quello di evitare polemiche e cercare di migliorarlo sempre più esprimendo le proprie opinioni; sicuramente voglio urlare un "NO AL DOPING E AI CLONI" Ringrazio tutti, spero di non avervi annoiato e vi dico che vinco il Tour e arrivo sul podio alla Vuelta. Concludo dicendo FORZA CATANIA E FORZA JUVE! CIAO A TUTTI.

Dopo questa chiacchierata mi appresto ad effettuare un'altra promessa a voi tutti, ossia che prima di andare in ferie (ed accadrà tra non molto) devo assolutamente intervistare almeno due persone. Il primo utente sa di essere lui perché abbiamo già intavolato il discorso e gli chiedo scusa di nuovo per non averlo potuto terminare, ma gli impegni di entrambi erano improrogabili. Quanto al secondo utente: "riuscirò a strapparti quell'intervista, a costo di venire fino a casa tua e fartela di persona!"
Sperando nella clemenza di Fede ed attendendo il vaglia con i rimborsi necessari affinché le mie ferie possano essere ottimali, vi saluto calorosamente.
A giovedì prossimo.

Elenco degli utenti