Basket NBA

Homepage

Regole

faq

Contattaci

Registrati

Mer 18 Ott

clicca per mostrare scadenze 5 scadenze...

Gio 19 Ott

 6 scadenze...

Ven 20 Ott

 9 scadenze...

Sab 21 Ott

 16 scadenze...

Dom 22 Ott

 7 scadenze...

Lun 23 Ott

 4 scadenze...

BAR FANTASPORTAL Ciclismo - Guangxi Seb 18/10 18:50 Bollettini: 0
Conosciamoci meglio!
Foto di Noto

Noto

Nome: Andrea
Luogo e anno di nascita: Bergamo, 05/04/1983
Residenza: Calusco d'Adda (bg)
Su fantasportal da: 21/10/2005
Ruolo: Giocatore di tutto, ma proprio tutto.

Il palmares di Noto

  • 2017 - Ciclismo Mondiale Crono Individuale (F)
  • 2016 - Ciclismo Mondiale su strada (F)
  • 2016 - Ciclismo Brussels Classic
  • 2016 - Nuoto Europei
  • 2016 - Pallanuoto Europei (F)
  • 2015 - Ciclismo International Thüringen Rundfa
  • 2014 - Tennis Roma Doppio
  • 2013 - Calcio Europa League
  • 2013 - Volley Campionato (F)
  • 2012 - Beach Volley Olimpiadi (F)
  • 2012 - Ginnastica Olimpiadi (M)
  • 2012 - Motori Classifica Piloti Moto3
  • 2012 - Pallanuoto Europei F
  • 2012 - Tennis Classifica ATP
  • 2012 - Tennis Masters Cup ATP
  • 2011 - Calcio Prelim. UCL Austria
  • 2011 - Golf Zurich Classic of New Orleans
  • 2010 - Calcio FA Cup
  • 2010 - Golf Deutsche Bank
  • 2009 - Calcio FA Cup
  • 2009 - Calcio Serie B
  • 2008 - Basket Olimpiadi Maschile
  • 2008 - Tennis Amelia Island WTA

L'intervista a Noto

(10/04/2007)

A cura di dindirì

Eccoci finalmente qua per parlare nuovamente di uno di voi. Lo so che vi stavate abituando a vedere sempre Griso80 sulla homepage, ma come in tutte le cose è giusto dare una svolta di tanto in tanto, per cui sono lieto di presentarvi il fantarookie 2006: Noto.

Redazione: Ciao Andrea, eccoci finalmente on line contemporaneamente e con un po' di tempo da dedicare a questa chiacchierata. Inizio facendoti gli auguri per il tuo compleanno (credo non sia mai successo di intervistare qualcuno il giorno in cui compie gli anni) da parte di tutta la comunità che frequenta il sito. Cominciamo a conoscerci un po', raccontaci di te.
Andrea: Mi chiamo Andrea, ho 24 anni freschi freschi, sono studente di odontoiatria all'università degli studi di Milano, ancora per poco visto che a luglio dovrei (condizionale per scaramanzia) laurearmi. Oltre a essere fantasportivo sono anche sportivo reale, gioco a pallavolo a Cisano (paese vicino al mio) campionato di prima divisione, con, a cinque giornate dal termine, una seconda posizione da difendere con i denti perché ci darebbe la possibilità di passare in serie D. Inoltre, sono anche sciatore e per la precisione fondista, faccio un paio di gran fondo all'anno, tra cui la mitica marcialonga.

Red: Con tutti questi impegni dove lo trovi lo spazio per la tua ragazza? Lo sai che il sito è pieno di personaggi allupati, quindi se non parli un po' della tua dolce metà corri il rischio che non finiscano di leggere l'intervista.
Andrea: Cavoli, mi stavo dimenticando di lei. Sì, il tempo lo trovo, anche se a volte durante la settimana è difficile vedersi pur abitando nello stesso paese, perché anche lei come me è piena di impegni, però stiamo insieme da più di due anni, il che vuol dire che sopporta bene tutti i miei impegni anche se mi rubano tempo che potrei dedicare a lei.

Red: Penserai mica di cavartela così a buon mercato? La gente vuole sapere! Nome, età, descrizione... :-)
Andrea: Allora, si chiama Martina, è un po' più giovane di me, per la precisione ha 19 anni, e quindi fa l'ultimo anno di superiori... È una ragazza solare, gioca anche lei a pallavolo e poi ovviamente, visto che è la mia ragazza, è molto molto bella (questa serve per farmi perdonare per prima, dato che non mi sono ricordato di parlare di lei).

Red: Diciamo che per stavolta ti perdoniamo, poi bisognerà vedere cosa dice lei. Com'è nata la tua passione per questo sito? In quale occasione hai scoperto questo fantastico mondo?
Andrea: Come quasi tutti, l'ho scoperto grazie a Google. Stavo cercando un sito di fantasci, poi ho scoperto che qui c'era anche la fantapallavolo e mi sono iscritto, anche se all'inizio non mi piaceva molto l'idea di giocare scegliendo ogni volta una squadra o un atleta diverso: volevo un fantagioco classico. Ho comunque iniziato a giocare, anche se mi ero detto che avrei giocato solo a qualche sport che mi interessava particolarmente, e puntualmente dopo qualche mese ho iniziato a iscrivermi a tutti gli sport disponibili, compresi quelli di cui non sapevo quasi niente.

Red: Ed è così che passo dopo passo sei diventato il fantarookie 2006. Quali risultati di prestigio pensi ti abbiano permesso di ricevere questo ambitissimo trofeo?
Andrea: A dire il vero non ho ottenuto vittorie incredibili, penso di essermi meritato il premio per la mia continuità e costanza nei risultati. Hanno influito sicuramente i due terzi posti ai mondiali di Basket e agli europei di pallanuoto (che tra l'altro ho perso per soli sette minuti), poi ho chiuso al quinto e sesto posto la coppa del mondo di fondo e di sci alpino maschile; ho ottenuto buoni risultati nell'atletica, in Golden League e agli europei, senza dimenticare la mia vittoria alla maratona di New York. Comunque, devo dire che il premio mi ha dato grandissima soddisfazione, perché vuol dire che gli utenti del sito si sono accorti di questo nuovo giocatore che ha ottenuto buoni risultati, anche senza un vero e proprio acuto.

Red: Chiaramente su questo sito ci sono momenti di somma gioia contrapposti a momenti in cui vorresti spaccare il mondo per l'arrabbiatura. Quali circostanze hanno svegliato in te questi stati d'animo contrastanti? C'è un successo o una sconfitta che ti è rimasto particolarmente impresso?
Andrea: Secondo me questa domanda la fai apposta perché conosci una parte della risposta. Infatti, uno dei due momenti è stata proprio la semifinale di pallanuoto persa al fattore Z per aver scelto la squadra dell'ultima giornata del girone di qualificazione sette minuti dopo il mio avversario (che è una persona che secondo me conosci molto bene). Il secondo momento è stata la semifinale dei mondiali di basket, persa perché gli Stati Uniti, che erano la mia scelta extra, hanno ben visto di prenderle dalla Grecia, che era la scelta extra del mio avversario. Ho perso dopo che avevo già cantato vittoria, sicuro che gli USA avrebbero schiacciato la Grecia come da pronostico e questo mi ha dato ancora più fastidio. Dopo quei due momenti tristi sono arrivate subito due soddisfazioni, che sono state le vittorie nelle finali di consolazione nei due eventi sopra citati. E poi, come già detto in precedenza, i buoni risultati nell'atletica, culminati con la vittoria a New York, e quest'anno l'oro ai mondiali di biathlon femminili, battendo di cinque decimi il solito personaggio che mi aveva beffato per sette minuti; sicuramente grande soddisfazione mi hanno dato anche le due vittorie nel ciclismo, che è stato lo sport in cui nel mio primo anno non ho ottenuto risultati.

Red: Quali sport ti hanno maggiormente coinvolto? Partendo dall'idea di giocare solamente a sci e pallavolo, quali sono le discipline che ora ti attirano di più e nelle quali vorresti vincere sempre?
Andrea: Vorrei vincere sempre e tutto, però se proprio dovessi scegliere, elenco quattro cose: mi piacerebbe portarmi a casa la coppa del mondo di sci di fondo, il campionato di pallavolo femminile (del quale sono appassionato, nonché tifoso della Foppa, come si può vedere dalla foto che ho su MSN), la serie A, o comunque un campionato di calcio, e un grande giro a tappe.

Red: Adesso vorrei proporti una domanda un po' diversa dal solito. C'è qualche utente a cui ti ispiri prevalentemente sul sito?
Andrea: Se devo essere sincero, no. Certo, ci sono gli utenti che sono spesso vincenti, che ammiro; in particolare mi ha colpito molto OrgoglioGr che ha vinto per due anni di fila nello sci di fondo, che è un mio grande obbiettivo: non è facile indovinare sempre le scelte per due anni di fila come ha fatto lui. Poi altri utenti spesso nominati come irene e Cernix per fare due nomi (senza offendere chi non nomino), poi anche l'intervistatore che è sempre in mezzo ai piedi negli sport in cui vado bene io. Detto questo ribadisco, però, che non c'è un utente particolare del quale dico "vorrei essere come lui...".

Red: Chiaramente non può mancare la domanda esattamente opposta. Chi consideri un montato del sito, uno che parla tanto e fa il gradasso e invece secondo te è uno dei meno competenti?
Andrea: Beh, questa è una domanda davvero difficile, me l'aspettavo, ma dato che il bar non lo frequento più di tanto, mi risulta difficile rispondere, perché non riesco spesso a seguire tutti i discorsi che vi si fanno; comunque ti assicuro che non lo dico per diplomazia. La modestia è uno dei valori principali nello sport, insieme al rispetto dell'avversario, vincitore o sconfitto che sia, e anche nel fantasport è giusto avere grandi ambizioni, ma sentirsi il migliore sempre e comunque, anche quando è ingiustificato, quello non lo accetto.

Red: Adesso un po' di meritata gloria anche per chi manda avanti la gestione del sito. Chi apprezzi di più tra i vari Gamemaster che aggiornano e commentano quotidianamente (o quasi) tutti gli avvenimenti? Hai qualche sassolino da levarti dalla scarpa nei loro confronti, che ne so, un mancato commento a tuo favore o qualcosa del genere?
Andrea: Beh, vedo che ultimamente i commenti sono spesso fatti da te, lucius e dany76 e meritate di essere citati. Sicuramente i GM sono fondamentali: mandano avanti il sito, senza di loro si chiude tutto e quindi si meritano i complimenti e, come dici tu, la giusta gloria. Se devo fare un nome al di là dei tre che ho fatto, direi uopaz con i suoi commenti sul calcio, che con il calcio c'entrano poco, ma sono sempre originalissimi. Per i sassolini, se proprio devo fare un nome, direi chi ha fatto il commento della maratona di New York (anche se non mi ricordo chi sia stato) perché ha citato più reggae, come vincitore morale, visto che aveva scelto l'atleta che ha vinto, di me che la gara l'ho vinta proprio. Tuttavia come vedi non mi ricordo neanche chi ha commentato, quindi è un sassolino piccolo da levarmi. Ah, tra i GM meritevoli vorrei citare anche Ostin, che ha fatto un bel commento sul fondo alla fine della scorsa stagione, parlando anche di me che avevo fatto la Marcialonga; aspetto anche lui prima o poi a correrla.

Red: Dicendo così mi lanci immediatamente la prossima domanda: conosci di persona qualcun altro tra quelli che frequentano il sito? Oppure hai solo contati tramite il messenger?
Andrea: A dire il vero non solo non conosco nessuno, ma ho anche pochi contatti tramite MSN; tu sei uno di questi, poi mi capita di sentire, talvolta via e-mail, il mio compagno di doppio nelspruit, con il quale siamo un po' sfigati a giocare, e poi sono da poco entrato nel gruppo degli sportivi rigorosi insieme a Fantaalby, PepeRosa, Oeb, Frankcami e ho i loro contatti. Insomma, non ho molte conoscenze intese in senso positivo all'interno del sito, però, dopo più di un anno che gioco, mi piacerebbe approfondire la conoscenza di alcuni utenti.

Red: Direi che abbiamo scoperto un sacco di cose su di te, se vuoi aggiungere ancora qualcosa a tua discrezione sei libero di farlo. Ti concediamo qualche riga per dire quello che vuoi.
Andrea: Beh, in conclusione ci sta un saluto a tutti quelli che avranno la pazienza di arrivare alla fine dell'intervista. Mi stavo dimenticando, e quindi rimedio ora, con un saluto a tutti i componenti dei soliti Cyberignoti e in particolare a Taus che mi ha accettato tra loro; poi un complimento va a tutti perché, se prima abbiamo citato i GM, anche i fantautenti si meritano i complimenti, perché anche senza di loro, che ogni giorno si collegano e fanno le loro scelte, il sito non sarebbe così bello e i fantagiochi, magari con solo poche decine di fantagiocatori, così avvincenti.

Elenco degli utenti