Basket NBA

Homepage

Regole

faq

Contattaci

Registrati

Lun 23 Ott

clicca per mostrare scadenze 5 scadenze...

Mar 24 Ott

 7 scadenze...

Mer 25 Ott

 5 scadenze...

Gio 26 Ott

 4 scadenze...

Ven 27 Ott

 13 scadenze...

Sab 28 Ott

 19 scadenze...

BAR FANTASPORTAL immobile garkal 23/10 11:31 Bollettini: 0
Sport invernali - Nordic Comb./ Ski Jumping: le news

Oslo time!! (Part 3)

PDF

klide - 07/03/11, 23:24

Terzo e ultimo appuntamento per quanto riguarda i mondiali di salto&combinata nordica.

C'eravamo lasciati con i trampolini corti e ci salutiamo con quelli lunghi; Mercoledì la combinata nordica celebra il vincitore più atteso, ovvero quel Lamy che tanto bene sta facendo in questi ultimi due anni. Dietro di lui due tedeschi come Rydzek e il neo campione del mondo dal trampolino corto che risponde al nome di Eric Frenzel.
Sbaglia l'ordine dei gregari ma questo basta a legolas (stima infinita per il nome del team, Fringe) e a estiqaadzi per conquistare l'oro e lasciare sul gradino più basso il Salto nel vuoto di subsonico.

Nel salto c'è stato il dominio austriaco (tre atleti nei primi quattro) che però non ha deluso le attese degli spettatori. Grazie ad un ultimo salto da cardiopalma, Gregor Schlierenzauer diventa campione per 0.2 punti sul compagno Morgenstern, che già aveva vinto il titolo dal trampolino più corto.
Grazie a quei 0.2 punti mattilgale passa da oro a polistirolo, mentre è Brincadores di Conejo a spuntarla grazie ad Ammann gregario uno. Argento e bronzo per l'onnipresente Seb e il maratoneta Noto.

Il weekend vede invece le gare a squadre: successo quasi a sorpresa dell'Austria (anche qui??) su Germania(favorita) e Norvegia. E chi poteva vincere se non il re delle scelte "scoatte", tal Greg Schlierizzauer in arte rotolo23? Successo in coabitazione con aceleghin1 che fa una bellissima fantadedica a chi ha lasciato questo sport troppo giovane e troppo in fretta. Bronzo per FORZAFEDE.
L'ultimo appuntamento era quello più atteso, dove la maggior parte degli utenti avevano riposto le migliori scelte. Tutti a giocarsi l'Austria vincente, e così è stato; anche la Norvegia seconda era abbastanza pronosticabile, mentre ha destato stupore vedere la Slovenia sul gradino più basso del podio. Bronzo ampiamente meritato grazie ai salti eccezionali di Kranjec e (nel contempo) ai "balzi" di Uhrmann che hanno relegato i crucchi al quarto posto. Probabilmente senza i problemi meteorologici ci sarebbe stata più battaglia, ma ad andyandy poco importa: la sua medaglia d'oro è più che meritata. Dietro di lui una sfilza di scelte coatte (con la Germania come terza scelta) dove spiccano nomi molto noti del panorama fantasportivo.

Termina così la rassegna dedicata a questi mondiali, che ha visto primeggiare l'Austria in lungo e in largo (almeno per queste due discipline). Vedremo se nel 2013 i nostri azzurri riusciranno a dire la loro migliorando l'argento della Runggaldier.

Al 2013!

 

Vai alla homepage del gioco

Tutte le news (8)