CdM Femminile Fondo

Homepage

Regole

faq

Contattaci

Registrati

Ven 16 Nov

clicca per mostrare scadenze 5 scadenze...

Sab 17 Nov

 16 scadenze...

Dom 18 Nov

 6 scadenze...

Lun 19 Nov

 2 scadenze...

Mar 20 Nov

 3 scadenze...

Mer 21 Nov

 2 scadenze...

BAR FANTASPORTAL [senza titolo] rave 15/11 22:37 Bollettini: 0
Volley Femminile - Campionato Italiano: le news

Coppa Italia e affini

PDF

rave - 22/03/15, 18:32

Credevate di esservi liberati di noi? Ed invece no.
Torna dopo un periodo di pausa l’attesissimo commento della pallavolo femminile, più temuto delle dichiarazioni di WikiLeaks o di una conferenza stampa di Benitez.
E’ successo tanto in questo mesetto, dunque andiamo con calma.
Prima di tutto ci sono state le Final 4 di Coppa Italia, che hanno visto trionfare la strafavorita Novara in finale contro Modena, insomma le due che ci si aspettava di vedere contendersi il trofeo, in una partita molto tirata dove solo il primo set è stato vinto con più di 2 punti di vantaggio. Ma alle emiliane non è bastata una Piccinini formato 2000, soprattutto con una Barun così perfetta. Da noi solo una semifinale è stata combattuta, oddio combattuta si fa per dire: kobefree, partendo dal vantaggio nel ranking, fa la scelta più giusta da fare, ovvero doppio Modena, mentre MickWalter, che per essere qui ha dovuto sperperare tutta Novara, per non farsi coprire non può far altro che affidarsi alle sfavorite ragazze di Busto e sperare. Ovviamente tutti conosciamo la fine di chi vive sperando e per l’outsider la corsa al trofeo finisce qui. L’altra semifinale non c’è bisogno neanche di giocarsela: Portacica pensa bene di farsi coprire da lazzaro, il quale non si preoccupa molto di un’eventuale finale, felicissimo solo di essere qui, mah!
E’ vero che alla luce delle partite c’era poca speranza di passare, ma meglio sparare una scelta sfavorita quando c’è il rischio di essere coperti, ai posteri l’ardua sentenza.
La finale appariva così già scritta ancor prima di iniziarla, tanto che lazzaro neanche si preoccupa di scegliere, ma che deve riflettere sulle scelte fatte, in particolare ai quarti e di conseguenza in semifinale, per l’opportunità sprecata. Tutto facile dunque per kobefree, che ha gestito intelligentemente il vantaggio del ranking ai quarti, fondamentale in coppa dove si gioca su partite di andate e ritorno, e poi ha passeggiato elegantemente sulle carcasse degli avversari. Quando si dice il massimo risultato col minimo sforzo, ed il risultato significa un altro trofeo, magari poco considerato, ma si tratta pur sempre della Coppa Italia!
Ed in campionato che succede? In questi minuti si sta giocando la penultima giornata, ma i sussulti non ci sono: insomma se potete giocare contro Forlì o contro Urbino, che ha perso anche il recupero che doveva giocare con la Yamamay, sono 3 punti facili (l’ho detta eh!). La classifica è dunque guidata proprio da kobefree, che cavalca il momento positivo, ma dietro sono tutti attaccati nella speranza che qualcuno toppi, o che Forlì/Urbino riescano a portare una partita al quinto set.

Chiudo presentandovi Natalia Serena

 

Vai alla homepage del gioco

Tutte le news (133)