Campionato Pallavolo Femminile

Homepage

Regole

faq

Contattaci

Registrati

Gio 19 Ott

clicca per mostrare scadenze 6 scadenze...

Ven 20 Ott

 9 scadenze...

Sab 21 Ott

 16 scadenze...

Dom 22 Ott

 7 scadenze...

Lun 23 Ott

 4 scadenze...

Mar 24 Ott

 7 scadenze...

BAR FANTASPORTAL Corry lehto 19/10 00:14 Bollettini: 0
Sci alpino - Coppa del mondo maschile: le news

Piovono crociati

PDF

garkal - 25/01/16, 14:26

Sottotitolo: crociato day ma data la quasi concomitanza con il family day la chiesa ha imposto il diritto di esclusiva. Ci rifaremo.

Il weekend dei weekend, quello appena passato dove si sono appena conclusi i mondiali di suicidio, che come anno si disputano sulla Streif, in quel di Kitzbuhel. Purtroppo non è andata bene; la coppa del mondo ha un vincitore già a fine gennaio (tra l'altro lo stesso delle ultime 4) e questo è decisamente un peccato, d'altra parte lo sci alpino si presta più di tutti gli altri sport probabilmente ad infortuni traumatici e quella che poteva essere la sfida più bella degli ultimi 5-10 anni, quella tra Hirscher (non così performante nelle sue discipline e con un avversario tostissimo in slalom) e Svindal (puntualissimo nelle gare veloci) si trasforma in un "no contest" causa crociato del ginocchio saltato per il norvegese, il quale l'ha presa discretamente bene, per maggiori informazioni rivolgersi a youtube dove c'è il video in cui gioca alla morra cinese con il suo collega di sventure Streitberger, che si rompe il crociato nello stesso punto del cinghialotto scandinavo. Entriamo due secondi nel merito con doveroso applauso iniziale nei confronti di Peter Fill: vincere qui vale più di un oro mondiale e adesso nella storia c'è anche il suo nome. La Streif di suo è difficilissima se ci aggiungi che le condizioni della neve sono anomale e che soprattutto, le condizioni di visibilità ridotte succede quello che succede; Streitberger, Reichelt e Svindal (per me) azzardano una linea troppo ardita nei pressi dell'Hausberg e cioè larga in entrate e strettissima in uscita, per restare alti sull'Hausbergkante e fiondarsi alla velocità più alta possibile sul traguardo. Facendolo però, non si avvedono di un dossetto maligno che porterà tutti e 3 a finire nelle reti, con il solo Reichelt a salvare le proprie articolazioni; ribadisco per me il problema è stata la scarsa luminosità (fino al 15 erano scesi con sole pieno) quindi colpevolizzare qualcuno forse è inutile. Certo, il fatto di aver sospeso la gara dopo il n.30 nonostante le condizioni non fossero cambiate, qualche sospetto sulla coscienza degli organizzatori lo lascia, ma ormai è andata. Come purtroppo è andato anche il crociato di Razzoli nello slalom di ieri, in questo caso puro unlucky: rompersi un crociato in uno slalom è assai più raro, anche se possibile (chiedere a Worley e Compagnoni per esempio) anche se, anche in questo caso, la tracciatura del coach degli svedesi è stata definita molto "border line", un po' alla Ante Kostelic. Speriamo di ritrovare tutta sta gente l'anno prossimo.

Restando alle gare vittorie di Svindal, Fill, Pinturault e Kristoffersen, comunque grandi nomi. I nostri vincitori sono kobefree, discreto caso di lucky choice per lui che si gioca Svindal nell'ultima vittoria della stagione, delbos, oeb e porfanta.

In testa alla classifica resta alcatraz, nonostante lo 0 di Razzoli ma da dietro sono rientrati e i primi 15 sono in 150 punti e ancora in lizza per la vittoria. Lo sci alpino, a differenza di fondo e biathlon non si ferma mai, quindi slalom domani sulla bellissima Planai di Schladming e poi in Germania a Garmisch nel fine settimana....ocio...

 

Vai alla homepage del gioco

Tutte le news (56)