CDM Sci Alpino Maschile

Homepage

Regole

faq

Contattaci

Registrati

Dom 19 Nov

clicca per mostrare scadenze 3 scadenze...

Lun 20 Nov

 1 scadenze...

Mar 21 Nov

 4 scadenze...

Mer 22 Nov

 3 scadenze...

Gio 23 Nov

 4 scadenze...

Ven 24 Nov

 10 scadenze...

BAR FANTASPORTAL ... garkal 19/11 22:39 Bollettini: 0
Calcio - Serie A: le news

Sei meno

PDF

uopaz - 11/04/16, 16:06

Magari, dopo cinque giornate dall’ultima volta, forse è il caso di incontrarci per un aggiornamento.
Lo so, manca ancora il fastidioso posticipo del lunedì: Roma-Bologna, però nessuno ha scelto Bologna e nessuno della prima pagina ha scelto Roma. Quindi procediamo senza indugi.
Un po’ come fabio il quale, dopo la sconfitta causata dalla Lazio alla 14^ giornata, nelle diciotto successive ha vinto quindici volte e pareggiato tre. Mostruoso. E inevitabilmente primo. Con l’ottimo margine di quattro punti sulla seconda. Peggio della Juve ma comunque con una partita di margine.
Gran giocatore fabio. Ma dietro di lui porfanta e rave sono in agguato e aspettano solo il primo passo falso.
Certo, se fanno tutti e tre la medesima scelta come lo scorso weekend, le speranze di stravolgimenti di classifica sono davvero poche (leggi: nulle).
Ma non sarà così. Le ultime sei giornate promettono sorprese e garantiscono scelte ridotte. Terreno insidioso per chi deve difendere il vantaggio, interessante per chi deve inseguire.
“Cos’accadrà, cos’accadrà?”, cantava una vecchia sigla di un cartone animato, credo la Stella della Senna, ma non ho la forza di andare a verificare.

Per ora accade che oltre un quarto di noi si affida al desiderio di riscatto dell’Inter. Una bella dose di fortuna e pali aiuta la massa e mantiene i primi tre sul podio. Ad almav67 va bene così, trionfo della praticità.
Seguono i pro Chievo, scelta dal quarto e quinto in classifica, e, complessivamente, di un abbondante 8% di noi.
Continua a deludere la Fiorentina, che sembra ormai alla frutta, male l’Atalanta e bene la Lazio, ma va tenuto conto del derelitto Palermo.
L’unica Verona ci ha provato e non è andata proprio benissimo.

In Serie A la Juventus è a più sei a sei dalla fine. Ma il Napoli, giustamente, non molla. E, nel frattempo, si guarda dalla Roma.
Le prime tre sembrano queste, salvo crolli giallorossi ed exploit neroazzurri.
L’Inter prova ad inseguire ma sembra carente in continuità. Dietro di lei da questa domenica c’è la Fiorentina, ormai sulle ginocchia, salvo risvegli improvvisi.
Altro gradino sotto ecco Milan e Sassuolo, per l’ultimo posto europeo, sempre che la Lazio non abbia trovato con Inzaghi ciò che Spalletti è stato per la Roma. E sarebbe un colpaccio low cost per la panchina per la prossima stagione, vero MANKANA?
Eppure la Lazio ha solo un punto in più del Chievo.
Genoa, Torino ed Empoli sembrano tranquille.
Bologna, Sampdoria e Udinese un po’ meno tranquille ma non preoccupatissime.
Carpi, Palermo e Frosinone consapevoli che, con ogni probabilità, solo una resterà in A.

Didascalico, lo so. Ma un riassunto ci voleva. Ora vediamo come si sviluppa la trama.

 

Vai alla homepage del gioco

Tutte le news (127)